Lo shopping come l'hai sempre sognato.....

P. Iva 04751950264

Mogliano Veneto - Treviso - Italy

mob: +39 3395855133


carla@mypersonalshopperinvenice.com

Un tour di Venezia attraverso curiosità inedite

22.03.2016 17:35

IL NISSIOETO OVVERO IL CARTELLO STRADALE VENEZIANO

Questa parola tipicamente veneziana si riferisce ad una "indicazione stradale". Riporta il nome della calle, del campo, di un ponte o di un rio. Non é un cartello vero e proprio ma un affresco dipinto sull'intonaco di un muro. Il fondo del nissioeto é bianco, inserito in un rettangolo nero e le scritte sono nere.

Spesso queste scritte raccontano di situazioni avvenute in quel luogo: la Calle dei Miracoli, il Ponte delle Tette, il Sotoportego dei Bombardieri, Fondamenta di Donna Onesta.

La prossima volta che passeggiate per Venezia, fateci caso...

un nissioeto

LE SCUOLE GRANDI E IL POTERE DEI LAICI

Visitate da milioni di turisti, sono edifici di incredibile valore architettonico e raccolgono all'interno opere d'arte prestigiose. E' il caso della Scuola Grande di San Rocco che conserva i dipinti del Tintoretto.

Le Scuole Grandi sono nate come sedi delle potenti confraternite laiche veneziane, gruppi di ricchi patrizi e borghesi che si riunivano sotto il patrocinio di un santo protettore. Oltre ad essere le persone più potenti di Venezia, gli appartenenti a queste confraternite erano anche dei grandi mecenati e amanti dell'arte, tanto che chiamarono i maggiori architetti, decoratori e artigiani dell'epoca per costruire queste scuole.

Scuola di San Rocco

GLI ANTICHI OSPEDALI DI VENEZIA E LA NASCITA DEI CORI MUSICALI

I Derelitti, gli Incurabili, i Mendicanti e il complesso della Pietà erano i 4 Ospedali Maggiori - chiamati così per la loro rilevanza. Dico "erano" perché purtroppo di 2 nulla rimane. 

Già nel '500 questi ospedali non avevano solo finalità di soccorso e cura ma erano anche orfanatrofi. Offrivano assistenzialismo caritativo a giovani orfane che in cambio mettevano a disposizione le loro voci angeliche all'interno del Coro Musicale. Erano così brave che richiamarono ascoltatori da tutta Europa.

L'insegnamento e la pratica della musica avevano un ruolo fondamentale nei 4 Ospedali di Venezia e i concerti tenuti dalle orfane costituivano una fonte di reddito essenziale. Le giovani erano obbligate a dare 10 anni della loro vita  all'ospedale prima di andersene o di sposarsi, pena il divieto di toccare uno strumento musicale per tutta la loro vita futura!! Le allieve di Vivaldi, il celebre compositore veneziano, erano cresciute in questi ospedali. 

Ospedale San Giovanni e Paolo

SAPEVATE CHE...

Il leone con le ali é l'emblema di Venezia, simbolo di San Marco Evangelista. Quando il leone é rappresentato con il Vangelo aperto ai suoi piedi a Venezia regnava la pace mentre il Vangelo chiuso indicava che la Serenissima era in guerra.

"Beviamo un'ombra" ossia beviamo un bicchiere di vino insieme, é un rito  imperdibile a Venezia. Il termine "ombra" nasce dal fatto che in tempi lontani il vino veniva servito in Piazza San Marco da venditori ambulanti che per mantenere il vino fresco, seguivano l'ombra dl Campanile!

Tante le isole minori della Laguna di Venezia, purtroppo ora in stato di abbandono, che nell'epoca d'oro della Serenissima giocarono un ruolo importante. Ognuna di loro aveva una funzione precisa: convento, orto, polveriera, fortificazione, lazzaretto.

Con questo articolo spero di aver suscitato la vostra curiosità. Ci sono tanti posti di Venezia che meritano di essere conosciuti!